“Informarsi è sexy”

Con la direzione di Alessandra Savino, torna “Kilometrozero”, l’informazione libera di Palo del Colle

194
0
CONDIVIDI

Con un’originale copertina, dedicata a Marilyn Monroe, inossidabile icona del fascino femminile, torna ai lettori Kilometrozero, il mensile dell’associazione Parteciparlando di Palo del Colle. A dirigerlo è Alessandra Savino, pubblicista con una collaudata esperienza di collaborazioni giornalistiche: dal nostro Primo piano a Bitonto Tv, dal Faro Palese a La Gazzetta del Mezzogiorno.

‹‹Guidare la rinascita di un giornale, che s’impegna nell’approfondimento di tematiche relative al territorio, significa contribuire al risveglio della coscienza cittadina”, scrive Alessandra Savino nel suo primo editoriale.

Kilometrozero, nato nel 2013, torna ai suoi lettori, dopo una lunga pausa di riflessione, con un profilo grafico ed editoriale completamente rinnovato: nuovi logo, grafica e impaginazione e nuovi redattori, pronti a dar voce al proprio paese, mettendone in luce punti di debolezza ma anche buone prassi. È quest’ultimo l’obiettivo di “Che bella notizia!”, la rubrica che accende i riflettori su un aspetto particolarmente positivo del territorio.

“La mission del giornale -spiega Alessandra Savino- è promuovere la filosofia del chilometro zero: consumare prodotti locali, contribuendo ad aiutare l’ambiente, a promuovere il patrimonio agroalimentare regionale e ad abbattere i prezzi. Un modo di opporsi alla standardizzazione del prodotto e sviluppare una coscienza territoriale”.

Pezzo forte del giornale, l’originale copertina, su cui campeggia ogni mese una vignetta dell’artista Anna Franca Coviello. “Informarsi è sexy” è il titolo scelto per il primo numero. Ad illustrare l’argomento una splendida Marilyn Monroe, intenta a sfogliare le pagine di Kilometrozero. Obiettivo del servizio di apertura fare il punto su comunicazione/informazione e sull’importanza che il binomio riveste nel territorio di diffusione del giornale. Tra i servizi più interessanti, l’intervista a Valentino Losito, già presidente dell’ordine regionale dei giornalisti e oggi membro del consiglio nazionale.

Il pdf del primo numero di Kilometrozero è disponibile qui.