Rubriche

Home Rubriche

La felicità semplice di “Qui si gode”

Era il nome - e continua ad esserlo - del piccolo e confortevole caffè, dove i bitontini giunti col trenino a Santo Spirito, potevano concedersi bevande fresche e gustose granite

La catena del Partenio guarda Napoli ed ecco il vallo di Lauro

Il fascino della storia e l'incanto del paesaggio in un insolito itinerario, dal Castello Lancellotti al borgo di Motefusco e alle rovine di Carbonara
Summer Fancy Food puglia

Se il “sapore italiano è straordinario”, gran parte è merito della Puglia

New York celebra l'industria agroalimentare, tra fiere, feste e premiazioni. E tra i visitatori speciali del padiglione italiano del Summer Fancy Food Show c'è anche Michele Emiliano

Da comunità operose a borghi fantasma

Il fascino misterioso di Monteruga e San Crispieri, nel sud della Puglia, tra chiese dirute e opifici abbandonati, in cui risuona l'eco di un passato fiorente

Le sirene sfilano libere a Coney Island

Migliaia di uomini e donne vestiti da figure marine sono i protagonisti della Mermaid Parade, il serpentone mascherato più pazzo e colorato di New York
Minerva Bitonto

Quando Minerva vegliava dall’acropoli sul destino della gens bitontina

L’esistenza di una piazza dedicata alla divinità pagana testimonia la speciale venerazione nei suoi confronti nella Bitonto antica

E, alla fine, Mattarella pronunciò il suo “preferirei di no”

Il veto del Colle su Paolo Savona per difendere il Paese dal rischio di una deriva populista e antieuropea

La signora “d’abbasso” e le zie “di sopra”: il welfare dei vicini di casa

"Il vicinato è una forma di sopravvivenza sempre più latente. Prima che scompaia o che, perlomeno, prosegua nella sua trasformazione sociale andrebbe incoraggiato".
Greci

Il fascino antico di Greci, “capitale italiana” degli arbëreshë

Il borgo dell’Irpinia, colonizzato nel quattrocento dai soldati di Skanderbeg, è tra le più importanti comunità di lingua albanese del Sud Italia

Il mondo stava cambiando ma le BR non lo sapevano

A quarant'anni dall'assassinio dello statista, “55 giorni. L'Italia senza Moro” di Stefano Massini propone un’originale lettura del dramma che più ha segnato la storia del Paese