Raffica di sanzioni della polizia locale di Bitonto

Oltre novanta i verbali elevati negli ultimi venti giorni per abbandono di rifiuti, attività rumorose, mancata aratura dei terreni incolti ed altri illeciti, per un totale di undicimila euro

463
0
CONDIVIDI

Negli ultimi venti giorni, sono oltre novanta i verbali elevati per abbandono di rifiuti, attività rumorose, mancata aratura dei terreni incolti ed altri illeciti. È quanto emerge dall’ultimo report della polizia edilizia, ambiente e di protezione civile del Comune di Bitonto, che ha quantificato l’ammontare totale delle sanzioni in circa undicimila euro che, ora, saranno introitati nelle casse comunali.

Soddisfazione e gratitudine nelle parole del sindaco, Michele Abbaticchio: “Continua a dare i suoi frutti l’opera di monitoraggio del territorio. Solo qualche giorno fa, avevo commentato il dato relativo ai controlli per reprimere il fenomeno della vendita ambulante abusiva e, quindi, a tutela di coloro che esercitano con regolare licenza”.

Un’attività, quest’ultima, affatto agevole, se si considera che una recente operazione contro i venditori abusivi si è trasformata in una piccola odissea per polizia locale e polizia di stato, costretti a subire la melodrammatica resistenza di un ambulante, sostenuto peraltro dal favore popolare.

“Oggi, arrivano i nuovi riscontri, inerenti a tutta un’ulteriore serie di attività di controllo, quelle del settore edilizia, ambiente e protezione civile, a tutto vantaggio della vivibilità complessiva della città, della sicurezza e della legalità. Naturalmente, ringrazio gli uomini della polizia Locale -prosegue il primo cttadino- il cui lavoro, in taluni casi, ha necessitato del supporto del personale degli uffici tecnici comunali. I controlli proseguiranno senza sosta anche nei prossimi mesi al fine di scoraggiare comportamenti che vanno contro il senso civico e a danno della città. La nostra intenzione è quella di mantenere alta l’attenzione”.

Ottimi risultati erano arrivati anche dall’adozione del targa system, con cui, affermava il comandante dei vigili, Gaetano Paciullo, qualche mese fa, vengono controllati circa un migliaio di veicoli al giorno, con un riscontro medio di 30 sanzioni per divieti di sosta e 6 auto senza revisione.