Viaggio tra i borghi

Home Rubriche Viaggio tra i borghi
Acaya

Acaya, il borgo ideale costruito dall’ingegnere di Carlo V

Nelle campagne di Vernole, nel Salento, con un impianto tipicamente rinascimentale, vanta una delle fortificazioni più imponenti di tutto il Meridione
Martirano

La divisione di Martirano e l’unità d’Italia

Quando i milanesi scesero in Calabria a ricostruire il piccolo comune, distrutto dal terremoto nel 1905, che da allora assunse la denominazione di lombardo
Viggianello

La bellezza “imperfetta” di Viggianello, capitale arcaica del Pollino

Al centro del grande parco nazionale, è l'emblema di una terra selvaggia ed esuberante, caparbiamente ancorata alle proprie radici
Calitri

Quei paesi da fiaba lungo sua maestà l’Ofanto

Da Rapone a Pescopagano, da Sant'Andrea di Conza a Calitri un itinerario appenninico ai confini tra Lucania e Irpinia

Le grotte di Zungri sono “l’eco” di un mondo passato

Di diverse dimensioni e funzioni, sono un centinaio gli antri scavati nella roccia del centro, vicino Vibo Valentia, memoria storica e antropologica del profondo Sud
Simeri

Simeri, gemma silenziosa della Calabria bizantina

Dal castello alla collegiata di Santa Maria dell'Itria al convento dei Cappuccini, un itinerario tra i più suggestivi e ricchi di storia nel profondo sud
Enzo Siciliano Falerna

Enzo Siciliano e Falerna, le punte di “Diamante” della terra calabra

Molte delle pagine più intense del celebre scrittore sono ispirate dalle suggestioni evocate dai luoghi e dalla storia del proprio paese d'origine
rotondella

Tre borghi, paesaggi da favola e le vecchie 500 lire

Da Rotondella a Grumento Nova e Tolve, un itinerario tra bellezze naturali e storia antica, nella Lucania meno nota ma forse più fascinosa
Brienza

La bellezza della Lucania non riflette solo la luce di Matera

Da Laurenzana a Brienza, passando da Savoia, "storie" di una regione in grado di evocare suggestioni potenti col suo ricco patrimonio culturale e antropologico

Civita, “Il nido delle aquile” tra le rocce del Pollino

Dal Ponte del diavolo sul torrente Raganello alle case di Kodra, la vocazione turistica del piccolo centro, tra le capitali della Calabria albanese