Sabrina pelle a pelle con i neogenitori

Sorella di Alessio Rega, responsabile di "Les Flaneurs", la giovane barese lancia "Latte di Nanna Edizioni", dedicate al mondo dell’infanzia e della genitorialità

230
0
CONDIVIDI

In un momento storico di crisi generale dell’industria libraria, decidere di investire nell’apertura di una nuova casa editrice è un lodevole atto di coraggio che non può passare inosservato: è ciò che ha fatto Sabrina Rega, fondatrice di Latte di Nanna Edizioni.

La nuova casa editrice, che segue la strada già tracciata da Alessio Rega (fratello di Sabrina) con Les Flaneurs e Dots Edizioni, incentrerà la sua produzione su testi dedicati ai neogenitori e al mondo della genitorialità tutto.

Quando sono diventata mamma dei miei due bambini, Dafne e Raoul, di quattro e un anno, ho sentito la necessità -spiega Sabrina- di conoscere il più possibile il mondo dell’infanzia così da potermi strutturare meglio come genitore. Ad aiutarmi in questa missione mi è venuto incontro un libro regalatomi da una mia amica che è stato illuminante: da lì è partita, in embrione, l’idea che ha portato alla nascita di Latte di Nanna Edizioni”.

Inizialmente avviata come un blog (tutt’ora esistente), la nuova casa editrice, fondata con la collaborazione di Alessio Rega, si propone di trattare un ampio ventaglio di argomenti dedicati al mondo dell’infanzia mediante apposite collane: Per conoscere, dedicata agli aspetti psicologico-comportamentali del bambino; Salute, che ospiterà gli interventi di medici e operatori sanitari in merito alla buona salute di mamma e bambino; Montessori rivolta a genitori ed educatori; Per sognare, raccolta di fiabe sui temi del contatto, dell’ascolto e dell’espressione dei proprio bisogni.

Il tutto, però, sempre con quello spirito di libero confronto tanto caro alla Rega: “Ci tengo a dire che questa casa editrice non si pone in cattedra, ma, grazie anche al blog, vuole essere un punto di confronto con gli esperti e anche tra mamme”.

Il primo libro pubblicato è Pelle a pelle. Nuove ostetriche per nuovi genitori, saggio dell’ostetrica materana Concetta Quintano rivolto a chi sta per diventare genitore. Il prossimo libro, invece, avrà come focus l’alimentazione del bambino nel periodo dello svezzamento mediante la proposta di ricette sane, buone per tutta la famiglia, ideate da una nutrizionista e da una pediatra.

Il progetto a lungo termine non si ferma, tuttavia, allo stadio della prima infanzia ma prevede anche la pubblicazione di libri che seguano lo sviluppo del bambino nella fase evolutiva e, dunque, nell’adolescenza sino a diciotto anni.

Si dice che quando nasce un bambino nasca anche una mamma (e un papà), tanto nuova e diversa questa fase della vita – la genitorialità appunto – appare rispetto alla vita precedente: ben vengano, dunque, tutte le iniziative come Latte Nanna Edizioni in grado di fornire una guida a tutte le mamme e i neopapà che si sentono smarriti e disorientati di fronte alla creatura che hanno messo al mondo o anche solo a quelli che hanno bisogno di un sostegno in più. Dopotutto, “it takes a village to raise a child”, come dicono nel mondo anglosassone: per crescere un figlio serve tutto l’aiuto possibile.

Nella foto in alto, Sabrina Rega