Una Puglia da sogno per il giorno più bello

La semifinale regionale dell’Italian Wedding Awards, al Nicolaus Sheraton di Bari, premia le migliori aziende e i più bravi professionisti delle nozze

98
0
CONDIVIDI

C’è chi sogna il giorno del proprio matrimonio sin da tenera età, prevedendo e curando minuziosamente ogni dettaglio, e chi invece, per mancanza di tempo o per insufficiente capacità, si affida a una figura che sempre più spopola sul mercato: il wedding planner. Il termine anglosassone, riconosciuto ufficialmente come neologismo della lingua italiana dal 2015, designa la figura professionale di chi organizza il matrimonio, offrendo consulenza alle coppie che stanno per sposarsi e curando tutti i preparativi per il giorno delle nozze. A partire dalla disposizione dei tavoli per gli invitati sino alla scelta dei fiori più adatti alla stagione, organizzare un matrimonio, oggi, significa interessarsi di ogni particolare, senza trascurare mai il motivo principale per cui si arriva a compiere il grande passo: il vero amore.

Al Nicolaus Sheraton di Bari l’amore è stato declinato sotto forma di bellezza, come spiega il leitmotiv dell’evento: “Raccontare la bellezza è un modo per vivere la bellezza stessa”. Un racconto reso ancora più fascinoso dalle tante aziende pugliesi del settore del wedding, premiate durante la serata di gala della semifinale regionale dell’Italian Wedding Awards, dalla giuria presieduta da Marilina Desario di Puglia Promozione, per essersi distinte in ben tredici categorie: flower designer, wedding planner, destination wedding planner, cake designer, bridal shoes, bridal dress, fotografia, videomaker, venues, gioielleria, hair stylist, wedding stationery e music designer. Queste aziende parteciperanno alla finale nazionale del concorso, in programma alla Venaria Reale di Torino.

“Oggi stiamo celebrando la bellezza della nostra terra -ha esordito Vitantonio Marzano, conduttore della serata (insieme alla speaker e volto di RadioNorba e RadioNorbaTV, Veronica Pellegrino) nonchè organizzatore della manifestazione con il trio tutto femminile, composto da Giulia Molinari, Floriana PanzaMarilù Modugno– che si esprime perfettamente nell’Apulian style, divenuto un brand anche sotto il profilo del matrimonio e del wedding destination, grazie all’impegno di tanti e validi professionisti del settore”.

Il governatore Emiliano con i professionisti premiati

La Regione Puglia ha inserito il wedding tra le misure strategiche e il governatore Michele Emiliano si è mostrato soddisfatto e grato per i risultati raggiunti, spiegando come tutto ciò abbia “non solo contribuito al rilancio dell’economia del territorio ma anche al racconto sempre più positivo della nostra regione”. Un successo che va ascritto, in gran parte, al ruolo dell’agenzia regionale del turismo, Puglia Promozione, con la sua sezione specializzata che segue l’evoluzione del comparto in Puglia, e all’Apulia Film Commission che, con la sua attività, ha fatto scoprire e valorizzato il territorio regionale nel resto d’Italia e nel mondo.

È per questo motivo che, oltre ai tredici premi conferiti nel corso della serata, sono state premiate “fuori concorso” strutture e personalità che contribuiscono costantemente alla crescita del brand Puglia in Italia e non solo. Primo tra tutti, il centro turistico di Borgo Egnazia, a Savelletri, immerso in un ambiente rural-chic, meta di tantissimi vip, ma soprattutto location di favolosi matrimoni, come quelli tra il cantante e attore Justin Timberlake e l’attrice Jessica Biel, dell’erede della casa automobilistica francese Laure Peugeot e dei campioni di tennis Flavia Pennetta e Fabio Fognini. Premiato anche Luca Bianchini, scrittore torinese ma d’origine pugliese, divenuto celebre col romanzo “Io che amo solo te”,  trasposto in un film di successo ambientato a Polignano a Mare con protagonisti Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti. Menzione speciale anche a Domenico Vacca, stilista delle celebrità di Hollywood, da Dustin Hoffman a Denzel Washington e Al Pacino.

Il pubblico presente alla manifestazione presso lo Sheraton Nicolaus di Bari

La Puglia non perde mai l’occasione di farsi sentire all’estero, anche attraverso attività e iniziative come TiPortoInPuglia, ideata da Roberto Pansini, ambasciatore della regione negli Stati Uniti, e Valmont Barcelona Bridal Fashion Week, evento internazionale dedicato alla moda sposa, di cui è direttrice Ester Laruccia.

La Puglia è, dunque, pronta ad accogliere nuove sfide ma, soprattutto, a presentarsi come una regione in cui uno sfavillante mosaico di paesaggi crea un’armonia tale da lasciare a tutti la possibilità di dare il meglio in ogni ambito. Come ha sottolineato lo stesso Emiliano, l’idea di Puglia passa attraverso l’arte del sognare e, quindi, di concretizzare progetti personali o destinati al pubblico. La Puglia come inno alla bellezza. E ci si augura non solo in termini di marketing e di consumi ma anche di animo e di valori. Una bellezza grazie a cui contribuire alla salvezza del mondo, proprio come scriveva Dostoevskij.