Un olio pluristellato per gli Oscar degli chef

L'extravergine del Frantoio Oleario Bitontino al torneo tra i migliori cuochi e ristoratori, organizzato dal Forte Village Resort in Sardegna

169
0
CONDIVIDI

L’olio bitontino approda in Sardegna, in una delle location più esclusive al mondo. Si tratta del Forte Village Resort, numero uno al mondo, da 18 anni vincitore del titolo di World’s Leading Resort, in un’oasi naturalistica tra Pula e Capo Spartivento, a pochi chilometri da Cagliari. Una struttura che ospita ville e hotel extralusso ed è molto conosciuta per le acque cristalline del mare su cui si affaccia, che ogni anno attraggono migliaia di turisti.

Al suo interno trovano spazio anche ristoranti di chef stellati del calibro di Gordon Ramsay, il celeberrimo ristoratore e conduttore televisivo scozzese, premiato con quindici stelle Michelin.

Forte Village Resort sarà la sede, quest’oggi, della seconda edizione degli Chef Awards, considerati gli Oscar della ristorazione e della cucina italiana (e non solo), ritrovo di grandi chef e dei più famosi interpreti della cucina internazionale. Più di mille ristoratori provenienti da tutta Italia, tra quelli con la migliore web reputation, si sfideranno per entrare nella lista “100 Best Chef”. Per le loro sfide utilizzeranno olio di Bitonto, fornito dal Frantoio Oleario Bitontino: una scelta dettata dalle sue caratteristiche peculiari, che consentono, a seconda della varietà, di trovare il giusto abbinamento con qualsiasi pietanza. A tal punto da essere utilizzato come base in moltissime miscele.

Due le qualità di olio “in gara”: uno ottenuto dalla cultivar ogliarola, particolarmente apprezzata per il suo gusto equilibrato, leggermente amaro e piccante, e l’altro da coratina, varietà nota per le proprietà organolettiche e salutistiche, imputabili all’elevato contenuto di polifenoli che conferisce potere antiossidante e antinfiammatorio.

“Siamo stati contattati direttamente dall’organizzazione degli Chef Awards 2018. Siamo molto conosciuti in Puglia e anche fuori regione. Riforniamo diversi ristoranti e sale ricevimenti anche nel Nord Italia e in Veneto, in particolare”, spiegano i fratelli Minenna che, nel loro frantoio, attivo da oltre 100 anni, estraggono olio extravergine dalle olive della provincia barese.

Insieme a loro partirà alla volta di Forte Village Resort anche uno chef pugliese, che avrà l’onore di creare in loco un nuovo piatto. Saranno loro, i cuochi, a diventare ambasciatori del prodotto che più di ogni altro caratterizza Bitonto (la città dell’olio), la sua storia e le sue tradizioni.

“Siamo molto contenti di portare l’olio bitontino in Sardegna perchè ci sentiamo molto legati alla nostra città e alla Puglia: è un onore esserne portavoce e promuoverle attraverso i nostri prodotti”, hanno spiegato gli imprenditori, che, in passato, hanno organizzato percorsi formativi sull’olio e sulle sue proprietà e che, dopo il concorso in terra sarda, parteciperanno anche ad altri eventi.

Il 19 maggio porteranno, infatti, l’olio bitontino a Paestum in occasione dell’Evo International Olive Oil Contest.