Il “Mare Mostrum” al centro del Festival Ambiente Puglia

Convegni, concerti e mostre per la terza edizione della manifestazione organizzata a Bari da Ambientepuglia per riflettere sui rischi ecologici

108
0
CONDIVIDI

Dal 10 al 25 maggio, alcuni dei luoghi più rappresentativi di Bari faranno da cornice alla terza edizione del Festival Ambiente Puglia, manifestazione incentrata su temi fortemente connessi alle fragilità ambientali.

Organizzato e promosso dall’associazione Ambientepuglia, l’evento è stato presentato a Palazzo di Città dal maestro Paolo Lepore, presidente dell’associazione ambientale, alla presenza dell’assessore alle culture Silvio Maselli.

“Lo scopo generale della rassegna – ha spiegato Lepore – è quello di fornire un contributo a una riflessione condivisa e partecipata attraverso la sperimentazione di diverse tecniche e strumenti che l’arte, la musica ed il design mettono a disposizione. Nello specifico, questa terza edizione ha poi come focus tematico il mare, ed è per questo che il nostro hashtag è #nostromare, per mettere al centro questa nostra importante risorsa”.

“Ad Ambientepuglia va il sentimento di gratitudine dell’amministrazione comunale che in questo momento rappresento – ha dichiarato l’assessore Maselli – per essersi impegnata a coniugare due aspetti, quello culturale e quello ambientale, che spesso sono confinati in ambiti specialistici. Perché l’ambiente non è solo materia degli esperti, biologi marini, tecnici dell’igiene: per i latini era l’habitat, cioè il luogo e lo spazio in cui ciascuno sviluppa se stesso. Prendersi cura dell’ambiente non è solo un fatto tecnico ma richiede lo sforzo massimo che una generazione deve fare per amore della successiva, educando al rispetto del proprio habitat. E non esiste strumento per educare e trasferire valori che non sia di ordine culturale. Per questo sono importanti le iniziative come questa, che tiene insieme mondi diversi con mostre, convegni e concerti. Ambientepuglia mette insieme sensibilità e pubblici differenti provando ad integrarli trasversalmente dentro un unicum con l’hashtag #ilnostromare”.

Maselli ha poi rivolto un particolare ringraziamento all’Accademia di Belle Arti, all’istituto “De Nittis – Pascali”, alla scuola media statale “Carducci” e al convitto Cirillo per la loro partecipazione attiva all’evento.

L’edizione 2018 del Festival Ambientepuglia si aprirà con la mostra d’arte “Mare Mostrum”, un’esposizione collettiva di opere realizzate da Federica Soldani, Rossana Spadavecchia, Francesca Vancheri, Francesca Ruggieri, Alice Di Nanna, Rosita Grimaldi e Antonio Pellegrino, tutti studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari e Davide Mangione. Nei giorni a seguire, in programma concerti, incontri e convegni.