L’Accademia Vitale Giordano omaggia Fibonacci, l’uomo che ci ha regalato i numeri

La presentazione del libro sul grande matematico è il primo di una lunga serie di eventi dedicati alla scienza e alla divulgazione scientifica

192
0
CONDIVIDI

Domani 5 aprile 2018 alle ore 18.00, all’interno del circolo didattico “Fornelli”, l’associazione culturale Accademia Vitale Giordano, nata poco meno di due anni fa per contribuire alla diffusione della cultura scientifica, presenterà l’evento “Fibonacci: la matematica che sorprende”, con ingresso libero.

Nel corso dell’evento sarà presentato il libro “Fibonacci: l’uomo che ci regalò i numeri” alla presenza dell’autore, Paolo Clampi, che dialogherà con Pierluigi Amodio (docente di analisi numerica presso l’Università di Bari). L’introduzione sarà a cura di Silvio Vacca, presidente dell’Accademia Vitale Giordano. Saluti di Carmelo Daucelli, dirigente scolastico del circolo didattico “Fornelli”. L’incontro sarà moderato dal giornalista Marino Pagano.

Il libro

Leonardo da Pisa, detto Fibonacci, figlio di un mercante, attraversa il mare e approda in Cabilia dove incontra un maestro che traccia nella sabbia alcuni strani segni: sono i numeri che arrivavano dall’India e che un giorno noi avremmo chiamato arabi. Nel 1202 con il suo Liber Abaci introduce in Europa il sistema numerico decimale e i principali sistemi di computo. È la straordinaria eredità di Fibonacci: il libro di un mercante che sarà il principio dell’avventura dei numeri. Del suo autore però si perdono le tracce per secoli. Questo volume ne insegue l’ombra e ricostruisce, insieme alla sua vicenda umana, la vita nel Mediterraneo. Una biografia in cui la matematica si incrocia con la Storia in una riflessione sulla magia dei numeri e sul loro significato per tutti no

I prossimi eventi

La presentazione del libro è soltanto il primo di una lunga serie di eventi. Si prosegue, infatti, il 14 e 15 aprile con l’Accademia organizzatore insieme a Imago Mundi e REARTU, sotto il patrocinio del Comune di Bitonto, della prima edizione di Monumenti Aperti Bitonto, nell’ambito dell’iniziativa nazionale monumenti aperti.

Il 19 e 20 Aprile verrà invece ospitato il celebre giornalista scientifico e astrofisico inglese Stuart Clark per la presentazione del suo ultimo libro, pubblicato da Edizioni Dedalo, “Alla ricerca di una nuova terra”. il 19 lo scienziato sarà protagonista di una lectio magistralis sui temi oggetto del libro “L’universo questo sconosciuto” al Liceo Scientifico Statale Galileo Galileo di Bitonto, con ospite speciale l’astrofisico Paolo Spinelli (Università di Bari, Dipartimento di Fisica Interateneo), dalle ore 10.00; nel pomeriggio, invece, con inizio alle ore 18.30 nel Foyer del Teatro Tommaso Traetta di Bitonto, Stuart Clark sarà in compagnia di Francesco Giordano (INFN BARI, Università di Bari, Dipartimento Interateneo di Fisica), con il quale converserà delle ultime scoperte in materia di esopianeti e nuove concezioni dell’universo. Il 20 aprile la lectio magistralis sarà tenuta al Liceo Scientifico Oreste Tedone di Ruvo di Puglia.

Infine il 26 Aprile in collaborazione con l’assessorato alla mobilità sostenibile del Comune di Bitonto, il Centro Tecnologico Polifunzionale, il Politecnico di Bari, I.C. Modugno – Rutigliano – Rogadeo, l’Accademia ha invitato il giovane studente liceale Massiliano Foschi, autore insieme a Daniel Gouthier (docente alla prestigiosa Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati) del libro “Dare la caccia ai numeri”. L’evento si svolgerà nella conference room del Centro Tecnologico Polifunzionale di Bitonto, ubicato nell’area artigianale di Bitonto, con inizio alle ore 18.00.

A fine aprile sarà online il nuovo sito dell’Accademia e l’anteprima delle linee guida della seconda Edizione del concorso “Vitale Giordano”, ancora più ricca e sorprendente.