In vino veritas

Online il trailer della quarta webserie del regista pugliese Michele Pinto, un omaggio alla cultura del vino e alla tradizione della vendemmia in Puglia

147
0
CONDIVIDI

In Vino Veritas” è l’ultima webserie – termine che indica una minifiction pensata per essere fruita attraverso il web, magari attraverso il display dello smartphone – diretta dal pluripremiato regista pugliese Michele Pinto, attivo da oltre 20 anni nella nostra regione nel campo della didattica dell’immagine e, in particolar modo, dello storytelling webseriale.

Con due mesi di anticipo rispetto all’anteprima della serie, prevista per il mese di maggio, è stato rilasciato ufficialmente il trailer di questo nuovo, coloratissimo, lavoro filmico.

“In Vino Veritas” è la quarta della lunga sequela di webserie dirette da Michele Pinto e prodotte dalla sua casa cinematografica, la Morpheus Ego, dal 2010 ad oggi, che, anche questa volta, conferma la sua peculiare caratteristica stilistica che mette al centro la terra di Puglia come immancabile protagonista d’eccellenza del suo nuovo racconto audiovisivo.

Un ennesimo atto d’amore verso la nostra terra e le sue straordinarie ricchezze, doni preziosi per i suoi abitanti.

Con una sceneggiatura scritta a quattro mani con Raffaele Tedeschi, già voce della band Municipale Balcanica, in circa mezz’ora di narrazione “In Vino Veritas” conduce lo spettatore in un percorso suggestivo, sensoriale ed iniziatico verso la conoscenza del vero e proprio rito tradizionale della vendemmia, alla scoperta delle pregiate gemme dell’uva, in un’analisi eclettica del vino e del suo ruolo, economico, sociale e persino religioso nella storia della nostra terra.

Protagonisti di questa opera webserie sono l’attore giovinazzese Fabrizio Fallacara – artista ha già avuto modo di collaborare con Pinto nelle precedenti pluripremiate webserie “Bishonnen” e “Project M” – mentre sono al loro debutto in casa Morpheus Ego l’attrice terlizzese Serena De Sario che la danzatrice ruvese Mimma Di Vittorio.

Nella troupe tecnica ritroviamo lo storico produttore esecutivo coratino Felice Caiati e il direttore della fotografia Diego Magrone, si riconfermano la figura di Daniela Iosca al makeup, dopo il successo di “Project M”,  e i visual effects a cura di Stefano Indraccolo.

La première di “In Vino Veritas” è prevista nell’ultima domenica di maggio, a Ruvo di Puglia, in concomitanza con l’iniziativa “Cantine Aperte”, l’evento primaverile organizzato ormai da anni dal Movimento per il Turismo del Vino in tutta la nazione.

Il lavoro filmico di “In Vino Veritas” segue lo straordinario successo internazionale di “Project M”, la webserie diretta da Michele Pinto e scritta dal molfettese Francesco Tammacco, che rappresenta l’arte come via di fuga da una realtà sterilmente e tristemente omologata e una via salvifica verso la libertà che ci rende succube dei potenti.

Selezionata, per l’anno 2018, al Tuscany Webfest, al Caorle Film Festival, al Web Series International Trophy, al Wendie Web festival di Amburgo e allo Sci-fi Underground Film fest di Monaco di Baviera, “Project M” si è classificata al secondo posto ai “World Human Rights Awards” di Bali, in Indonesia, il festival di cinema internazionale che focalizza l’attenzione sui diritti umani.

Con un cast di attori quali Isabella Ragno, Fabrizio Fallacara, Francesco Tammacco e la modella, attrice e produttrice cinese Xin Wang, “Project M” ha, inoltre, trionfato International Online Webfest di Londra e ottenuto ben 12 nominations ai Rome Web Awards 2017 (gli Oscar italiani del web), conquistando 9 premi (tra cui miglior sceneggiatura a livello assoluto, miglior cast, miglior prodotto di fantascienza).

Oltre alle webseries “Chiamami” (2010), “Bishonnen” (2012) e “Project M” (2016), Michele Pinto ha diretto anche diversi cortometraggi, fra cui “Tama Kelen – il viaggio che insegna” (2015) e l’ultimo “Figli di Madre Terra” (2017) candidato ai Rome Web Awards.

Qui il trailer.